Trattamento

Il modo migliore per prevenire le allergie è evitare gli allergeni.

Evitare gli allergeni

Questo implica l'adozione di misure adeguate per ridurre l'agente allergenico dell'ambiente in cui viviamo e limitare il contatto con esso. Questo è il primo passo per migliorare i sintomi delle allergie.

  • Allergia alimentare

Non esiste una cura per l'allergia alimentare, ed evitare l’allergene alimentare è l'unico modo per proteggersi da una reazione allergica1. Identificare i cibi "nascosti" richiede un alto livello di attenzione. Le persone con allergie alimentari dovrebbero leggere attentamente le etichette e portare sempre con sé l’adrenalina autoiniettabile per trattare reazioni allergiche gravi

  • Allergia agli acari della polvere

Il nostro ambiente domestico deve essere trattato per ridurre lo sviluppo degli acari della polvere: abbassare la temperatura della stanza a 18-19° al massimo, ridurre l'umidità, areare regolarmente la casa, lavare lenzuola e piumini a 60°, pulire e aspirare imbottiti, tende e biancheria frequentemente, polvere e aspirare regolarmente, ecc.

  • Allergia al polline

Evitare l'allergia al polline è più complicato poiché il polline è presente ovunque nel nostro ambiente. Alcune misure possono contribuire a ridurre l'esposizione al polline: lavare i capelli e fare la doccia dopo essere stati all'aperto, preferire l'aria condizionata alle finestre aperte durante la stagione del polline, ecc.

  • Allergia agli animali

Evitare il contatto con gli animali e i negozi di animali, lavarsi le mani dopo essere stati a contatto con un animale, far spazzolare e lavare regolarmente l'animale da qualcuno che non ha allergie.

 

Trattamenti sintomatici per le allergie respiratorie

I farmaci sintomatici vengono spesso prescritti dai professionisti sanitari come trattamento di prima linea per ridurre l'intensità dei sintomi delle allergie respiratorie e combattere l'infiammazione causata dall'allergia.

I farmaci sintomatici sono efficaci e possono ridurre la gravità dei sintomi delle allergie. Tuttavia, essi non forniscono benefici a lungo termine, e i loro effetti sono limitati al periodo in cui vengono assunti (1)

La maggior parte dei trattamenti sintomatici agisce in modi diversi. In genere, sono disponibili senza prescrizione medica. Ad esempio:

  • Gli antistaminici funzionano bloccando l'azione dell'istamina, una sostanza chimica rilasciata dal sistema immunitario durante una reazione allergica che causa gonfiore e prurito.
  • I decongestionanti sono utilizzati per aiutare a liberare il naso chiuso o intasato (congestione nasale). Possono essere utili per la congestione causata da diverse condizioni, compresa la rinite allergica.
  • I corticosteroidi aiutano a ridurre l'infiammazione per i pazienti affetti da rinite allergica e asma. I corticosteroidi sono di solito disponibili solo su prescrizione medica e il loro uso deve essere attentamente monitorato da un professionista sanitario2.

Immunoterapia con allergeni

  • Allergie respiratorie

Solo lo specialista può prescrivere un trattamento di immunoterapia con allergeni dopo una diagnosi accurata. L'immunoterapia con allergeni è un trattamento di seconda linea destinato a pazienti (a partire dai 5 anni di età) con allergie respiratorie e per i quali i trattamenti sintomatici sono insufficienti o non ben tollerati.

L'immunoterapia con allergeni, nota anche come desensibilizzazione, modifica in modo unico il corso naturale delle allergie respiratorie. L'immunoterapia con allergeni è l’unico trattamento in grado di modificare il corso naturale della malattia e potenzialmente prevenire l'insorgenza della malattia inducendo tolleranza nel sistema immunitario3.

L'immunoterapia è un trattamento mirato che consiste nella somministrazione di dosi crescenti di estratti allergenici, che ridurranno l’iperreattività del sistema immunitario e l’infiammazione. Per essere efficace a lungo termine, il trattamento AIT può richiedere da tre a cinque anni4.

Una volta che il paziente ha completato il periodo consigliato di trattamento, la tolleranza all'allergene migliora e la progressione della marcia allergica è contenuta. I pazienti possono vivere con meno sintomi e utilizzo di farmaci, nonché godere di un sonno migliore e di migliori prestazioni a scuola, al lavoro o durante le attività ricreative5.

  • Allergie alimentari

Evitare il cibo è l'unico modo per prevenire una reazione allergica. L'allontanamento totale degli allergeni alimentari non è possibile e l'immunoterapia è l'unico trattamento causale con l'obiettivo di indurre tolleranza agli allergeni in individui con allergie alimentari6.

Come nelle allergie respiratorie, l'immunoterapia con allergeni alimentari prevede la somministrazione di dosi crescenti di un allergene alimentare specifico fino al raggiungimento della dose di mantenimento7. L'obiettivo è aumentare la soglia che potrebbe scatenare una reazione allergica e proteggere dall'esposizione accidentale all'allergene8. L’immunoterapia con allergeni alimentari viene effettuata in un contesto medico.

Le persone con allergie alimentari dovrebbero sempre evitare l'allergene alimentare a cui sono sensibilizzate, leggere attentamente le etichette e portare sempre con sé l’adrenalina autoiniettabile per trattare reazioni allergiche gravi.

Attualmente, esiste solo un trattamento approvato di immunoterapia con allergeni alimentari.

 

1. ACAAI. Food allergy. Online: https://acaai.org/allergies/allergic-conditions/food/Ultimo accesso in febbraio 2024
2. www.allergyuk.org Ultimo accesso in febbraio 2024
3. Global Atlas of Allergy, EAACI 2014
4. Penagos M, Durham S. Long-term efficacy of the sublingual and subcutaneous routes in allergen immunotherapy. Allergy Asthma Proc 2022 43(4):292-298
5. Allergen Immunotherapy Guidelines. EAACI 2017
6. AIT: New Avenues in Allergen Immunotherapy.  Wofgang Pfützner, Christian Möbs (2021)
7. Jones SM, Burks AW, Dupont C. State of the art on food allergen immunotherapy: oral, sublingual, and epicutaneousJ Allergy Clin Immunol (2014) 133:318–23. doi: 10.1016/j.jaci.2013.12.104
8. AAAAI. The current state of oral immunotherapy. Online: https://www.aaaai.org/tools-for-the-public/conditions-library/allergies/the-current-state-of-oral-immunotherapyUltimo accesso in febbraio 2024

Last updated on: 22/11/2020

Gestire i cookie